Kids💕 · Lifestyle

Un mese di Asilo Nido

Settembre è il mese che per me segna l’inizio di un nuovo anno. Lo sento ancora più che a gennaio. Quest’anno in modo particolare perché il 2 settembre è iniziato l’inserimento di BabyG al nido! A distanza di un mese posso dirvi cosa ne penso.

L’asilo che abbiamo scelto è un asilo montessoriano, uno spazio ovviamente a prova di bambino che propone un sacco di attività divise per aree tematiche ma sempre a disposizione di tutti i bimbi che in autonomia scelgono che attività fare sempre indirizzate dalle maestre.
Le aree tematiche sono più o meno queste:
-Psicomotricità: dove ci sono tappeti e si fanno giochi sensoriali e sonori
-Zona pedane di legno: in cui i bimbi giocano con gli animali senza mai salire sulle pedane
-Zona travestimenti: spazio in cui il bambino può diventare ciò che vuole
-Lavagna luminosa
-Zona Lego e macchinine
-Zona bambole e casetta
-Zona cucina: è ricreata una vera cucina in miniatura con tutti gli strumenti del caso
-Zona macchinina: ha attirato BabyG da subito! è una macchinina in legno che può ospitare fino a 4 bambini insieme
-Zona Atelier: per la lettura e la musica
-Area pittura orizzontale e verticale

Inizio col dire che il rapporto maestra bimbi è 1:8 per i mezzani e grandi e 1:6 per i lattanti. Lo staff è composto da 8/10 angeli che si prendono cura della “cosa” per noi più preziosa.

Per noi l’asilo è stato più una scelta che un obbligo e devo dire che è stata una cosa giustissima! BabyG dopo i primi 10 giorni iniziali, è molto contenta di andare dai suoi amichetti. Ha imparato molte canzoncine e, per imitazione, ha imparato in 2 giorni a mangiare da sola. I bambini ci sorprendono sempre.

Il nostro inserimento è stato graduale ed è durato una settimana e 3 giorni. Il primo giorno ha conosciuto l’ambiente con me e poi ogni giorno si è inserito un distacco sempre più lungo. La seconda settimana, dal mercoledì, ha fatto l’orario normale, con tanto di nanna lì.

Devo dire la verità, i primi 3 giorni sono stati abbastanza impegnativi per entrambe. C’è stata qualche ripercussione sulla vita di tutti i giorni, la sera dopo il lavoro non si staccava da me, piangeva ogni volta che qualcuno usciva da una stanza e la notte ancora di sveglia una volta e vuole il contatto, cosa che non faceva mai. Tenete conto che BabyG dorme in camera su da quando ha 6 mesi! Pian piano cerchiamo di tornare alle vecchie abitudini senza creare traumi e dandole tutto il tempo di cui ha bisogno.

Per tutte le mamme che stanno iniziando questo percorso dico: state facendo loro il più bel regalo in assoluto. Li state facendo socializzare, rendendoli autonomi. State dando loro la possibilità di sperimentare come non mai e li state aiutando a crearsi il loro carattere confrontandosi con altri bambini con abitudini e comportamenti diversi.

Dal punto di vista pratico, la parola chiave è organizzazione: tutti i cambi etichettati, zainetto pronto e routine mattina e sera.
Come etichette noi abbiamo utilizzato Mynametags, per lo zainetto ci siamo rivolte a juls_creazioni.

Buona fortuna alle mamme e buon inserimento ai piccini!

Contatti: http://www.instagram.com/juls_creazioni e http://www.instagram.com/mynametags_it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...